Agevolazioni fiscali e risparmio energetico

4 agosto 2014

 

Agevolazioni fiscali e risparmio energetico.

In tempi di crisi, come quelli che stiamo attraversando, non potendo incrementare le entrate familiari si cerca in tutti i modi di limitare quelle che sono le uscite, economizzando quanto è possibile quello che viene definito il superfluo.

Molte sono le tecniche che utilizziamo: abbiamo cambiato le vecchie lampadine con quelle a risparmio energetico, abbiamo sostituito i diffusori dei rubinetti per avere un minor consumo d’acqua, ci siamo dotati di vetture con un minor impatto ecologico e a minor consumo di carburante, utilizziamo combustibili per il riscaldamento da fonti rinnovabili e così via.

Stiamo buttando i soldi dalla finestra

Molti di noi però non si accorge che, specialmente in edifici un po’ datati, stiamo buttando i soldi letteralmente fuori dalla finestra.

Per circa il 80% degli edifici italiani, il livello di isolamento termico, viene valutato dagli inquilini medio o scarso.

Questo determina sia un elevato costo per le spese di riscaldamento o rinfrescamento, sia un calo di comfort delle singole unità abitative.

 

effizienzklassen_euromuenzen_04

Lo stato ci viene in aiuto!

Negli ultimi anni lo stato ha attuato diverse campagne atte a sensibilizzare la popolazione su quelle che sono le tematiche in ambito di risparmio energetico ed è venuto incontro a coloro che volessero invertire sui loro immobili attuando politiche di incentivi e di sgravi fiscali.

Sino al 31 Dicembre 2014 sono stati prorogati gli sgravi fiscali del 65% per la sostituzione dei vecchi infissi. Questo 65% viene spalmato per i 10 anni successivi e comprende sia le spese sostenute per l’acquisto, sia per l’installazione degli infissi. In caso di sostituzione combinata di finestre e di sistemi oscuranti, anche quest’ultimi concorrono all’ammontare della spesa sostenuta.

 

Affronteremo più avanti come il mercato dei serramenti può venirci in aiuto.

Vesta Infissi - Iglesias

 

Vesta Infissi